Questo articolo è stato letto 299 volte

Nuovo bando “Sport Missione Comune 2018”: altri 100 milioni per l’impiantistica nei Comuni

100 milioni per l’impiantistica nei Comuni

Credito Sportivo e ANCI hanno annunciato il nuovo bando che prevede lo stanziamento di 100 milioni di euro a tasso zero per i Comuni italiani finalizzati allo sviluppo e al miglioramento dell’impiantistica sportiva anche scolastica. A siglare il protocollo sono stati il presidente del Credito Sportivo, Andrea Abodi, e il vicepesidente vicario dell’ANCI, Roberto Pella.

Bando “Sport Missione Comune 2018”

Il bando “Sport Missione Comune 2018” partirà il 5 luglio. Ciascun mutuo, che avrà durata di 15 anni, potrà godere del totale abbattimento del tasso fino all’importo di 2 milioni. Per investimenti eccedenti tale importo e per una durata superiore al periodo previsto saranno assicurati tassi fortemente agevolati.

I fondi verranno ripartiti in questo modo:
– un terzo per gli interventi realizzati dai Comuni fino a 5mila abitanti (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 2milioni);
– un terzo per i Comuni non capoluogo fino a 100mila abitanti e Unioni di Comuni o Comuni in forma associata (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 4 milioni);
– un terzo per Comuni capoluogo, Città Metropolitane e Comuni superiori a 100mila abitanti (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 6milioni).

Ciascun soggetto può presentare molteplici istanze. Grazie ai precedenti bandi negli ultimi tre anni sono stati aperti oltre 2mila cantieri a dimostrazione che Ics e ANCI vogliono proseguire su questa strada di innovazione e riqualificazione per impianti moderni, funzionali e sicuri.

Le dichiarazioni

“Si tratta di un protocollo importantissimo – dichiara Roberto Pella – non solo per il consistente stanziamento di fondi a tasso zero dedicato ai Comuni italiani, bensì per il valore simbolico che la collaborazione di ANCI e Ics ha ormai assunto, saldandosi per il terzo anno consecutivo con nuove progettualità, come ad esempio l’edilizia scolastica. Aver capito fin dal 2016 che l’unione degli intenti e degli sforzi avrebbe prodotto un effetto moltiplicatore di tale portata era inimmaginabile anche per noi! Per questo siamo orgogliosi di ogni cantiere e di ogni progetto avviato per il benessere e la salute delle comunità”.

“Finanziare i Comuni e le Città Metropolitane del nostro Paese per garantire il miglioramento qualitativo dell’impiantistica sportiva rappresenta la principale priorità dell’Istituto, per la sua rilevanza e le sue implicazioni sociali. – dichiara Andrea Abodi – L’ANCI è il nostro interlocutore naturale, con cui condividiamo l’obiettivo ambizioso di favorire microsviluppo territoriale capace di creare occupazione stabile e socialità diffusa, anche attraverso attività di supporto alle Amministrazioni Locali che favorisca la creazione di un portafoglio progetti che consenta di intercettare le risorse finanziarie disponibili”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *