Questo articolo è stato letto 1.522 volte

Superbonus 110%: i Comuni possono assumere in deroga ai limiti di spesa

Superbonus 110%: i Comuni possono assumere in deroga ai limiti di spesa

La Legge di Bilancio 2021 all’art.1, comma 69, al fine di consentire ai Comuni di fare fronte tempestivamente ai maggiori oneri di gestione in ordine ai procedimenti connessi al Superbonus 110%, autorizza l’assunzione a tempo determinato di personale (anche con la modalità della somministrazione lavoro attraverso agenzia interinali) da impiegare ai fini del potenziamento degli uffici comunali.

La disciplina

La Legge di Bilancio prevede che i Comuni possano assumere nuovo personale attraverso contratti a tempo determinato della durata massima di un anno, non rinnovabile. I Comuni possono utilizzare tali risorse anche in forma associata, in deroga ai limiti di spesa stabiliti dall’articolo 1, commi 557, 557-quater e 562, della legge n. 296/2006 (ovvero si può derogare all’assunto che stabilisce che: “Ai fini dell’applicazione del comma 557, a decorrere dall’anno 2014 gli Enti assicurano, nell’ambito della programmazione triennale dei fabbisogni di personale, il contenimento delle spese di personale con riferimento al valore medio del triennio precedente alla data di entrata in vigore della presente disposizione”).

Le risorse

Agli oneri derivanti dalle suddette assunzioni i Comuni provvedono nei limiti delle risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente, nonché di quelle assegnate a ciascun Comune mediante riparto, da effettuare con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del MISE. I fondi del MISE saranno suddivisi in misura proporzionale sulla base delle motivate richieste dei Comuni, da presentare al Ministero entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021, ossia entro inizio febbraio.
Il fondo istituito nello stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico avrà una dotazione di 10 milioni di euro per l’anno 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *