Questo articolo è stato letto 3 volte

Strisce blu, una circolare per orientare i giudici di pace

Fonte: Il Sole 24 Ore

Pareri ministeriali e rassicurazioni politiche non bastano: sul trattamento sanzionatorio per chi resta parcheggiato sulle strisce blu anche dopo la scadenza del ticket, ci vuole una circolare interpretativa del ministero delle Infrastrutture. La chiede la risoluzione 7-00046 approvata l’altro ieri dalla commissione Trasporti della Camera, col parere favorevole del sottosegretario alle Infrastrutture, Umberto Del Basso de Caro. Lo scopo è trovare uno strumento giuridicamente vincolante per le polizie locali, in modo che la materia non sia lasciata di fatto alla discrezionalità dei giudici di pace.

A favore della tesi ministeriale, secondo cui il ticket scaduto non dà luogo a infrazione punibile dal Codice della strada ma solo al recupero della somma non pagata e dell’eventuale penale stabilita con regolamento comunale, va segnalata la sentenza del giudice di pace di Caserta datata 29 settembre 2003. La data è importante, perché appena un mese prima (il 28 agosto) il ministero dell’Interno aveva reso un parere contrario (dal 2007, invece, si è uniformato a questo indirizzo, condividendolo con le Infrastrutture). Da segnalare anche la sentenza 238, depositata il 16 agosto 2005 dal giudice di pace di Ostuni (Brindisi). Ha invece ritenuto applicabile il Codice della strada la Corte dei conti, sezione giurisdizionale del Lazio, nella sentenza n. 888 del 19 settembre 2012.

La tesi ministeriale è supportata dal fatto che le parti del Codice della strada che riguardano la sosta (articolo 7, comma 15, e articolo 157) non menzionano esplicitamente alcuna sanzione per il caso di ticket scaduto. Di qui la configurabilità delle sole sanzioni comunali, che però hanno carattere privatistico e quindi sono più difficili da riscuotere. Così i Comuni propendono per la tesi contraria, secondo cui l’articolo 7, comma 15 del Codice prevede una sanzione per la sosta limitata o regolamentata che sarebbe applicabile al caso del ticket scaduto anche quando non è fissato un massimo alla permanenza in sosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *