Questo articolo è stato letto 8 volte

Pareggio di bilancio Regioni ed Enti Locali: alcune proposte di modifica

È stato pubblicato un interessante dossier ad opera del Servizio Bilancio del Senato recante Elementi di Documentazione concernenti “Modifiche alla legge 24 dicembre 2012, n. 243, in materia di equilibrio dei bilanci delle regioni e degli enti locali” (A.S. 2344-A). Si tratta di una proposta di modifica alla legge relativa alle disposizioni per l’attuazione del principio del pareggio di bilancio ai sensi dell’art. 81, sesto comma, della Costituzione. Quest’ultimo articolo della Costituzione, dopo la modifica intervenuta nel 2012, stabilisce infatti che il contenuto della legge di bilancio, le norme fondamentali e i criteri volti ad assicurare l’equilibrio tra le entrate e le spese dei bilanci e la sostenibilità del debito del complesso delle pubbliche amministrazioni sono stabiliti con legge approvata a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera, nel rispetto dei princìpi definiti con legge costituzionale.

Si rammenta che ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge n. 243 del 2012, la citata legge può essere abrogata, modificata o derogata solo in modo espresso da una legge successiva approvata ai sensi dell’articolo 81, sesto comma, della Costituzione.  Pertanto, per l’approvazione del disegno di legge in esame sarà necessaria la maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera. Oggetto della proposta di modifica qui allegata sono le disposizioni del Capo IV -Equilibrio dei bilanci delle regioni e degli enti locali e concorso dei medesimi enti alla sostenibilità del debito pubblico, che secondo l’articolo 21, comma 3 della legge n. 243 si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2016 (anziché a decorrere dal 1° gennaio 2014 come per i restanti articoli della legge tranne l’articolo 15).

>> Scarica il pdf degli Elementi di Documentazione concernenti “Modifiche alla legge 24 dicembre 2012, n. 243, in materia di equilibrio dei bilanci delle regioni e degli enti locali” (A.S. 2344-A).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *