Questo articolo è stato letto 0 volte

Omicidio stradale, ok del Senato. Il provvedimento torna alla Camera

Fonte: il Sole 24 Ore

Il Senato ha approvato la questione di fiducia posta dal Governo al maxi-emendamento interamente sostitutivo del Ddl sull’omicidio stradale. I voti a favore sono stati 149 e 91 no. Il provvedimento torna alla Camera in quarta lettura.

Ieri è stata la ministro per i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, a porre sull’approvazione del provvedimento la questione di fiducia. Il testo è stato modificato rispetto a quello tornato dalla Camera e sarà necessaria una ulteriore lettura del provvedimento a Montecitorio.

Giovanardi: in 4 votiamo no fiducia
I senatori Andrea Augello, Luigi Compagna, Carlo Giovanardi e Gaetano Quagliariello (in uscita, ma ancora formalmente appartenenti al gruppo Ap) hanno annunciato che voteranno no alla fiducia posta dal Governo sul disegno di legge per l’omicidio stradale così come uscito dalla Camera. Il voto negativo, ha spiegato nel suo intervento Giovanardi, «è determinato da ragioni di merito e di metodo. Nel mirino un provvedimento definito «demagogico, infarcito di svarioni giuridici».

Anche dai verdinani no alla fiducia: ddl sbagliato
Anche i verdiniani di Ala (che pure hanno appoggiato il ddl Boschi sulle riforme costituzionali) non voteranno la fiducia che è stata posta al provvedimento. «Ala – ha spiegato il senatore Ciro Falanga – non voterà la fiducia per due ragioni una di ordine politico, infatti non siamo al Governo e votiamo solo i provvedimenti che ci piacciono, l’altra di ordine tecnico, è un provvedimento sbagliato e in parte incostituzionale»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *