Questo articolo è stato letto 2 volte

Ogni p.a. si paga l’affitto

Fonte: Italia Oggi

A decorrere dal 1° novembre 2012, le amministrazioni statali provvederanno direttamente al pagamento dei fitti, censi, canoni, livelli e simili. Subentrando, dalla medesima data, al ministero dell’economia e delle finanze e in particolare alla direzione centrale dei servizi del Tesoro che si occuperà ancora per questo mese di questa incombenza. E sempre dalla stessa data le amministrazioni statali interessate subentreranno anche nei contenziosi relativi. Lo prevede il decreto 31 luglio 2012 del ministero dell’economia recante «Pagamento di fitti, censi, canoni, livelli e simili, da parte delle amministrazioni statali, adottato ai sensi dell’articolo 4, comma 46, della legge 12 novembre 2011, n. 183 (legge di stabilità 2012)», pubblicato sulla G.U. n. 233 di ieri. La competenza sui fitti era stata assegnata ai servizi del Tesoro nel 2010, ma la legge 183 ha disposto che con dm fossero stabiliti i tempi e le modalità di trasferimento alle amministrazioni interessate delle risorse finanziarie per il pagamento diretto, ove ciò già non avvenisse, dei canoni di locazione, nonché di censi, canoni, livelli e altri oneri dovuti dalle amministrazioni statali, e il subentro delle stesse alla direzione centrale dei servizi del Tesoro. Il decreto prevede che per consentire l’espletamento delle funzioni siano trasferiti alle p.a. i relativi archivi di atti, documenti e dati. Inoltre la direzione centrale dei servizi del Tesoro provvederà, nel rispetto delle relative scadenze, agli adempimenti connessi al pagamento delle rate, fino alla data del 31 ottobre 2012 e trasmetterà la documentazione all’amministrazione subentrante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *