Questo articolo è stato letto 0 volte

Nel futuro le città saranno smart: tre miliardi dal Governo per innovare e omogeneizzare i servizi

Città più efficienti e sostenibili grazie ad un uso razionale e omogeneo delle tecnologie innovative e delle risorse. “L’Italia ha finanziato questa operazione di rinnovamento delle nostre città con 3 miliardi di euro – dice il Ministro per gli affari regionali e le autonomie Graziano Delrio – perché abbiamo bisogno di avere una omogeneità nei servizi. È impossibile calcolare quanto queste innovazioni faranno risparmiare ma le cifre possono essere 5 volte i soldi investiti”. 
Economia, ambiente, mobilità, qualità della vita sono solo alcune delle cose che vedremo cambiate nel prossimo futuro nei grandi agglomerati urbani del nostro Paese. Per questo è stata presentata presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche la mostra Smart City Exhibition che si terrà a Bologna dal 16 al 18 ottobre prossimo dove saranno esposti modelli innovativi di servizi. Saranno presentati modelli di città che avranno un riutilizzo dei materiali di scarto, una gestione delle acque più accorte, ed un sistema di trasporti efficiente e veloce. Ma anche sistemi che renderanno i nostri agglomerati urbani più sicuri e sostenibili grazie ad un uso standardizzato delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. “Rendere le grandi città vivibili significa anche coordinare meglio il traffico urbano.” – afferma Francesco Profumo in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia – “Nei grandi centri ogni giorno si perdono 20 minuti a testa solo per parcheggiare. Rendere i servizi migliori significa anche far stare meglio la gente”.

(Fonte: Ansa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *