Questo articolo è stato letto 78 volte

Legge di Bilancio 2018: effetti sui saldi e conto risorse e impieghi

Legge di Bilancio 2018

È disponibile il dossier Servizio Bilancio del Senato del 3 novembre 2017 relativo agli effetti sui saldi e conto risorse e impieghi connesso alla Legge di Bilancio 2018. All’interno sono definiti l’impatto sui saldi di finanza pubblica del ddl di bilancio 2018, la riprogrammazione, le variazioni quantitative e la coerenza del saldo di bilancio con gli obiettivi programmatici.

>> CONSULTA IL DOSSIER DEL SERVIZIO BILANCIO DEL SENATO.

Ecco come si apre il documento: “Con riferimento alla Manovra 2018 è inoltre stato pubblicato nella giornata di ieri il documento recante l’audizione della Corte dei conti sul disegno di Legge di Bilancio per l’anno 2018.  Con il Documento Programmatico di Bilancio (DPB) per il 2018 trasmesso alla Commissione europea lo scorso 16 ottobre sono state confermate le linee di fiscal policy tracciate nella Nota di Aggiornamento del DEF (NADEF) dello scorso settembre. Nella Nota il Governo, sulla scorta dei molti dati positivi che si sono susseguiti a partire dalla scorsa primavera, ha marcatamente modificato il quadro economico-finanziario di medio termine rialzando le previsioni di crescita del Pil reale per il triennio 2017-19 e attenuando la programmata intonazione restrittiva della politica di bilancio, con il rinvio al 2020 del conseguimento del pareggio strutturale. Un tale riorientamento delle linee programmatiche – approvato, a maggioranza assoluta dal Parlamento, come richiesto, dalla legge 243/2012 – è basato sul presupposto che l’attuazione di un più severo programma di consolidamento fiscale come quello incorporato nel DEF di aprile, non consentirebbe il rafforzamento della ripresa in atto e, quindi, di riassorbire con la necessaria celerità l’elevata disoccupazione e di colmare l’ancora ampio divario tra prodotto effettivo e potenziale (output gap)”.

>> QUI DISPONIBILE L’AUDIZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SUL DISEGNO DI LEGGE DI BILANCIO PER L’ANNO 2018.

>> CONSULTA LO SPECIALE SULLA LEGGE DI BILANCIO 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *