La Tares potrebbe slittare al 2014

La Tares potrebbe slittare al 2014. La commissione Ambiente (VIII) della Camera dei deputati, infatti, ha espresso parere favorevole a “differire, almeno al 2014, l’entrata in vigore a regime del nuovo tributo Tares procedendo, prima della sua applicazione, alla revisione della disciplina normativa di cui al D.M. n. 158/1999 in ordine ai criteri di calcolo del nuovo tributo sui rifiuti fondato sul rispetto del principio chi più inquina, più paga e sul metodo della tariffazione puntuale”.
Tutto ciò dovrebbe essere adottato “a tutela dei comuni virtuosi che hanno raggiunto eccellenti risultati sia in termini di economicità dei costi di gestione del servizio sia in termini di conseguimento degli obiettivi di raccolta differenziata dei rifiuti, nonché a salvaguardia e a sostegno della filiera industriale del riciclo”. Lo si legge nel parere che la commissione Ambiente ha inviato alla commissione Bilancio e Tesoro (V) della Camera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.