Questo articolo è stato letto 500 volte

Il nuovo Decreto SCIA 2: una tabella riepilogativa per attività edilizia libera, CILA e SCIA

Il nuovo Decreto SCIA 2

Sulla G.U. 26 novembre 2016 n. 277 è stato pubblicato il decreto legislativo 25 novembre 2016 n. 222, contenente Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell’articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124, noto come Decreto SCIA 2 ((il nuovo testo entrerà in vigore l’11 dicembre 2016).

Si tratta di uno dei diversi decreti previsti dalla c.d. Riforma Madia e che, per quanto interessa in questa sede, ha modificato la normativa in materia di attività edilizia libera, comunicazione inizio lavori asseverata (CILA) e segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), eliminando la comunicazione inizio lavori (CIL) e riconducendo nell’ambito dell’attività edilizia libera i casi prima subordinati alla CIL.

Risulta utile proporre alcuni prospetti riepilogativi sulle novità: in particolare, indicheremo i casi di attività edilizia libera ed individueremo la relazione fra i diversi interventi e i titoli CILA /SCIA richiesti per la loro esecuzione. Consulta il tutto nell’approfondimento del nostro esperto Mario Petrulli.

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

V. Tarroni, 2016, Maggioli Editore
Il Governo ha da poco approvato il decreto SCIA 2 (D.lgs 222/2016), che contiene  l’elenco dettagliato di tutte le attività, anche in materia di edilizia, indicando se tali attività sono libere o meno, e riassume anche gli adempimenti successivi...

12,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *