FOIA: cresce l’utilizzo da parte dei cittadini

Richieste di accesso FOIA: il Dipartimento della Funzione pubblica in collaborazione col Formez ha realizzato un secondo monitoraggio in materia, dopo quello relativo al primo trimestre 2017. Ecco i risultati in sintesi: l’uso del FOIA cresce tra i cittadini: + 21% rispetto al trimestre precedente. Si velocizza anche la risposta delle amministrazioni: +46% rispetto alle istanze trattate nel trimestre precedente. Nel nuovo monitoraggio vengono inclusi anche gli Enti locali: Regioni, Comuni metropolitani e Comuni capoluogo che hanno ricevuto 948 istanze da gennaio a giugno. Sia per i Ministeri che per gli Enti locali la quasi totalità delle istanze FOIA (rispettivamente 94% e 95,4%) viene evasa entro 30 giorni.
Il Freedom of Information Act (FOIA) dà diritto a chiunque di avere accesso ai dati e ai documenti detenuti dalla Pubblica Amministrazione. Introdotto in Italia con la riforma della Pubblica Amministrazione, è entrato in vigore il 23 dicembre 2016 con il d.lgs.175, in attuazione della Riforma della Pubblica Amministrazione.

>> CONSULTA IL MONITORAGGIO DEL I E II TRIMESTRE.

>> Consulta anche l’articolo Accesso civico generalizzato: dinieghi, differimenti e dialogo col richiedente.

>> VAI ALLA PAGINA SPECIALE DEDICATA AD ACCESSO CIVICO E TRASPARENZA.

[libprof code=”31″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.