Questo articolo è stato letto 0 volte

Al via la quarta edizione del concorso “Energia sostenibile nelle città”

La partnership attivata nel 2007 tra il Ministero dell’ambiente e l’Istituto nazionale di urbanistica (Inu) nell’ambito della campagna See (Sustainable energy Europe) prosegue per la promozione delle buone pratiche e la divulgazione di idee ed iniziative nel campo della sostenibilità energetica applicata alla pianificazione urbanistica e al settore dell’edilizia. In particolare, viene lanciata la quarta edizione del concorso nazionale “Energia sostenibile nelle città” (>> il bando di concorso), promosso appunto dai due enti proprio nell’ambito dell’attuazione della campagna See in Italia. Al concorso possono partecipare soggetti pubblici e privati che si siano distinti nell’elaborazione di piani e progetti urbanistici attenti alle problematiche energetiche e alla sostenibilità dello sviluppo. L’obiettivo degli organizzatori è «stimolare un cambiamento esemplare nella produzione e nell’utilizzo dell’energia all’interno delle comunità urbane, nella direzione di modelli più sostenibili».
Il Concorso si articola in tre sezioni: nella sezione “A” (Piani e metodologie) si confronteranno gli strumenti di pianificazione che adottano approcci metodologici innovativi per la gestione delle problematiche ambientali ed energetiche. La scala di riferimento è quella comunale (piani strutturali e operativi, piani regolatori, piani attuativi) o di area vasta (piani regionali, piani provinciali, piani intercomunali, piani tematici); la sezione “B” (Progetti urbani energeticamente sostenibili) comprenderà la ricerca di nuove soluzioni progettuali “energeticamente sostenibili” o applicazione innovativa di soluzioni già esistenti a livello di comparto urbano o edilizio; la sezione “C” (Urbanpromo sustainable energy), premierà i progetti più meritevoli sotto il profilo della sostenibilità energetica presenti nella mostra Urbanpromo, l’evento annuale promosso dall’Inu che si terrà a Bologna dal 9 al 12 novembre 2011. In tutte e tre le sezioni del concorso, particolare attenzione sarà dedicata alle proposte che risulteranno in sinergia con i principali programmi europei sullo sviluppo urbano sostenibile (Patto dei Sindaci, Concerto, etc.).
Il termine per l’iscrizione alle sezioni A e B scade il 9 settembre 2011. Per partecipare (vedi bando allegato) è necessario il requisito del riconoscimento pubblico (ad esempio, una delibera amministrativa o il rilascio del titolo abilitativo dell’intervento) relativo all’ultimo triennio (2009 – 2011). I progetti saranno giudicati da una commissione composta da esperti del Ministero dell’Ambiente e dell’Inu. Per ognuna delle prime due sezioni saranno scelte al massimo tre candidature “finaliste”, tra le quali la commissione giudicatrice designerà i vincitori assoluti. I vincitori della sezione C, che non richiede specifica domanda e coinvolge automaticamente i progetti esposti a Urbanpromo, saranno selezionati tramite referendum in occasione della manifestazione. I progetti vincitori delle prime due sezioni (assieme a quello della sezione C del 2010) saranno premiati in un’apposita cerimonia nel corso di Urbanpromo 2011. Il Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con l’Inu, diffonderà la notizia dell’assegnazione dei riconoscimenti presso i mezzi d’informazione e promuoverà la pubblicazione dei contenuti dei progetti vincitori presso la stampa specializzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *