Questo articolo è stato letto 27 volte

Vietata la retribuzione di risultato al Segretario legata all’’indennità aggiuntiva di Direttore generale

In caso di corresponsione di un compenso annuo di Direttore generale al Segretario generale, non è consentita anche la corresponsione della retribuzione di risultato ancorata al citato compenso. In caso contrario l’eventuale corresponsione produce danno erariale a carico del presidente/sindaco che l’abbia erogata a fronte di una colpa giudicata “gravissima” sia dalla Procura che dai giudici contabili. Tali sono le conclusioni a cui è pervenuta la Corte dei conti, sezione giurisdizionale regionale dell’Umbria, nella sentenza 9.3.2016, n. 21.

Sulla Gazzetta degli Enti Locali di oggi abbiamo pubblicato un ampio commento di Vincenzo Giannotti che ripercorre i fatti e analizza le motivazioni dei giudici contabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *