Questo articolo è stato letto 311 volte

Vaccini, ANCI: “Continuità scolastica da garantire ai bambini in attesa di vaccino”

Vaccini, ANCI

Vaccini obbligatori e scuola: il presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, ha ottenuto i chiarimenti necessari dal Ministero della Salute in merito all’applicazione della norma sull’ammissione a scuola dei bambini.

Vaccinazioni obbligatorie: la lettera ANCI

“Cara ministra – scrive Decaro nella sua missiva – per avere massima certezza e chiarezza in ordine alle regole previste dalla legge sui vaccini e con il solo obiettivo di rassicurare le famiglie che stanno adempiendo all’obbligo vaccinale, la prego di fornire alle scuole d’infanzia e materne chiare indicazioni in ordine alla continuità didattica e al completamento dell’anno scolastico dopo il termine del 10 marzo per tutti i bambini iscritti nelle liste d’attesa o che comprovano quanto attestato con l’autocertificazione a inizio anno”, scrive Decaro.

Le rassicurazioni del Ministero della Salute

Alla lettera il ministro Beatrice Lorenzin ha dato rapido riscontro nei seguenti termini. “I minori, i cui genitori dimostrino, con documentazione proveniente dall’azienda sanitaria locale, entro il 10 marzo di avere presentato la richiesta di effettuazione delle vaccinazioni e che la somministrazione di queste ultime sia stata fissata successivamente a tale ultima data, ben potranno continuare a frequentare i servizi educativi fino alla fine dell’anno scolastico”.
Il presidente Decaro, nell’atto di ringraziare il ministro per la tempestività nella risposta, afferma: “Tutte le istituzioni dimostrano di essere unite nel perseguire i diritti fondamentali dei bambini alla salute e all’istruzione”.

>> CONSULTA LA NOTA ANCI 2 FEBBRAIO 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *