Questo articolo è stato letto 0 volte

Primo giro di boa per la finanziaria

Ammortizzatori sociali e sgravi sul salario di produttività, scuole paritarie e università, editoria, allentamento del Patto di stabilità interno e l’ecobonus del 55%. Il d.d.l. stabilità ha compiuto venerdì scorso il suo primo giro di boa con il via libera dell’aula della Camera, lievitato rispetto alla versione solo ‘tabellare’ partorita dal Ministro dell’economia, Giulio Tremonti, e che si limitava a recepire misure e tagli della manovra estiva. Sotto l’impulso delle fibrillazioni interne alla maggioranza e di fronte al braccio di ferro tra finiani e Mpa da una parte e Pdl e Lega dall’altra, il cantiere si è riaperto e ha costretto Tremonti a rivedere il percorso con un maxiemendamento del Governo del valore di quasi 5,8 miliardi di euro. Il provvedimento passa ora all’esame del Senato e già mercoledì dovrebbe cominciare il suo iter in Commissione bilancio di Palazzo Madama. Il d.d.l. stabilità e il d.d.l. Bilancio dovranno essere approvati in via definitiva entro la prima decade di dicembre.
Queste le principali novità.

UNIVERSITÀ: Arriva un finanziamento di 1 miliardo. E 25 milioni per le università private.
SCUOLE PARITARIE: I fondi, inizialmente previsti a 150 milioni, salgono a 245 milioni.
5 PER MILLE: 100 milioni serviranno alla “proroga della liquidazione del 5 per mille”. I fondi basteranno però solo per pochi mesi, perché riducono del 75% i 400 milioni finora previsti.
ASSISTENZA SLA: Viene previsto uno stanziamento di 100 milioni.
AMMORTIZZATORI: Rifinanziati per il 2011 gli ammortizzatori sociali (oltre 1 miliardo).
DETASSAZIONE SALARIO PRODUTTIVITA': viene detassata con un’aliquota del 10% la parte del salario legata alla maggior produttivita’.
ECO-BONUS: Si rifinanzia l’ecobonus (al 55%) spalmando le detrazioni su 10 anni.
ACCERTAMENTI: L’amministrazione in caso di accertamento terrà conto del rischio evasione. Gli uffici potranno procedere ad accertamenti parziali. Riduzione sanzioni per chi aderisce al ravvedimento operoso.
STOP TICKET SANITÀ PER 5 MESI: Proroga dell’esenzione del ticket sulle visite specialistiche per il 2011 ma solo per 5 mesi e per un ammontare di 347,5 milioni.
POSSIBILI AUMENTI PER TRENI LOCALI: In arrivo possibili aumenti dei biglietti per i treni regionali. E questo per il “sostentamento dei costi relativi al materiale rotabile per le regioni a statuto ordinario”.
750 MLN A MISSIONI INTERNAZIONALI: Sono prorogate per il “primo semestre 2011” con un fondo di 750 milioni.
OLTRE 130 MLN AD AMBIENTE: Arrivano oltre 130 milioni in 3 anni per il ministero dell’ambiente. Serviranno a pagare il personale degli enti parco e alla ricerca.
FAS TERRITORIALE: I fondi Fas (1,5 miliardi per l’edilizia sanitaria pubblica) andranno per l’85% al sud e per il 15% al Centro-Nord.
15 MLN ALLA CAMERA NEL 2013: Solo per il 2013 è previsto un finanziamento di 15 milioni per il funzionamento della Camera. Contributo anche per l’Istat e il Demanio.
IMMOBILI: Proroga di un anno dell’esenzione dall’Iva per immobili invenduti. Imposte anticipate per chi acquista un immobile in leasing. Imposta sostitutiva relativa ai contratti in essere che dovrebbe portare maggior gettito per 173 milioni.
STRETTA SUI GIOCHI: Arriva una stretta sui giochi con un piano di controlli straordinari da parte dell’amministrazione. Dovrebbe fruttare 500 milioni.
PIÙ FONDI A EDITORIA E TV LOCALI: Arrivano oltre 100 milioni per il sostegno all’editoria e altri 45 per tv locali.
PATTO STABILITÀ: Si attenua il taglio previsto con il decreto di luglio. Sblocco del turnover del personale per i microcomuni per garantire servizi essenziali (in particolare per la sicurezza) in linea con quanto previsto dal federalismo. Per i comuni esclusione dal computo ai fini del patto delle dismissioni di una o più società partecipate.
60 MLN PER COMUNI VIRTUOSI: serviranno per il pagamento degli interessi passivi maturati per il ritardato pagamento dei fornitori. Stretta sulle indennità e i gettoni degli amministratori locali che portano i loro territori in rosso.
A COMUNI RIMBORSO ICI: Sono in arrivo 344 milioni da attribuire ai comuni dopo l’abolizione dell’Ici sulla prima casa (a valere sul 2008).
AUTO CARABINIERI: 30 milioni per l’ammodernamento delle auto dei Carabinieri. Rifinanziata per 6 mesi l’operazione “strade sicure” con uomini dell’esercito e polizia.
AGRICOLTURA: Proroga delle agevolazioni contributive per le imprese agricole delle aree sottoutilizzate e di montagna. Confermate le agevolazioni fiscali per i coltivatori diretti.
AUTOTRASPORTO: 400 milioni per interventi nel settore.
TAV: Quasi 50 milioni sbloccati per la Tav.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>