Questo articolo è stato letto 0 volte

Oltre 1.300 adesioni alla prima Giornata nazionale dell’albero. Le iniziative nelle principali città

Più di 550 Comuni e più di 750 scuole hanno aderito alla prima Giornata nazionale dell’albero, che si è tenuta ieri domenica 21 novembre in tutta Italia. L’iniziativa, organizzata dal Ministero dell’ambiente in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, il Corpo Forestale dello Stato e altri enti (tra cui l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste della Regione Lombardia, Sardegna Foreste e il Dipartimento regionale azienda regionale foreste demaniali della Regione Piemonte), sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, vuole richiamare l’opinione pubblica, e soprattutto le nuove generazioni, sull’importanza degli alberi negli spazi urbani, dei boschi e delle foreste. Oltre 11.000 gli alberi donati dal Ministero e dal Corpo forestale ai Comuni e agli istituti scolastici aderenti.

«L’entusiasmo con cui è stata accolta la Giornata dell’albero – dichiara il Ministro Stefania Prestigiacomo – è il miglior viatico per la riuscita di una manifestazione che vuole coinvolgere tutti gli italiani nella tutela e valorizzazione dell’ambiente. Gli alberi non sono soltanto elementi essenziali dell’arredo urbano ma svolgono un ruolo fondamentale per l’assorbimento di Co2, riduzione dell’inquinamento acustico e la prevenzione del dissesto idrogeologico. E’ necessario, dunque, promuovere e incrementare la cultura del verde con iniziative come questa».

Questi i principali appuntamenti in programma nelle città italiane (altre informazioni sul sito del Ministero, www.minambiente.it):

  • a Milano sono stati piantati 130 alberi nel Parco delle Cave (ore 11), 83 nel quartiere Villapizzone, in via Ardissone, 50 nel Parco Bonola, 20 in piazza Arduino e altri ancora in altre parti della città.
  • a Roma il Comune ha piantato alle ore 11 un ulivo nei giardini di Villa Torlonia in ricordo del parà Alessandro Romani, morto il 17 settembre scorso in Afghanistan, mentre in via Gregorio XI saranno piantati 50 lecci. Inoltre il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale ha donato1000 essenze da rimboschimento (lecci, aceri e querce) che i volontari di Legambiente, in collaborazione con le scuole romane, hanno provveduto a inserire nei parchi cittadini.
  • a Napoli la lotta alle mafie e all’illegalità è stato il tema centrale della Giornata. Luogo della piantumazione il Parco Salvatore Buglione, dal valore simbolico. Hanno seguito visite guidate e momenti ricreativi per bambini e adulti.
  • a Bologna passeggiata nel parco di Villa Ghigi per ammirare alcuni grandi esemplari arborei sia autoctoni che esotici, tra i racconti dei viaggi compiuti nei secoli dalle piante e intermezzi musicali (ore 10). Inoltre, fino al 28 novembre visite guidate, laboratori creativi, proiezioni, presentazioni di libri in diverse parti della città.
  • a Genova gli alberi sono stati piantati nei parchi storici. Guide gratuite hanno accompagnato nella scoperta di questi splendidi giardini.
  • A Bergamo la piantumazione è avvenuta nelle nuove aree verdi di espansione della fascia urbana. Ai presenti sono stati distribuiti alberelli (astoni da rimboschimento delle specie autoctone della bergamasca).
  • Ad Arezzo i parchi urbani (Pantano e Fonterosa) ed extraurbani (Lignano), le aree verdi vicine all’ospedale San Donato e alcune scuole sono stati i luoghi della Giornata.
  • A Palermo è stato valorizzato il polmone verde della città, il Parco della Favorita. Gli alberi sono stati piantati davanti alle Scuderie borboniche in un appezzamento di circa un ettaro, dove gli agronomi hanno dato spiegazioni alle oltre 80 scuole che hanno aderito all’iniziativa.
  • A Siracusa nell’area antistante la Casina Cuti (sede del Centro di educazione ambientale e di Agenda 21 comunale) piantumazione dell’“Albero Maestro” alle ore 12. Alle ore 12.30 nell’area del Prometeo incatenato (Tomba di Archimede) è stata illustrata la storia del ficus secolare. Inoltre, fino al 27 novembre proseguirà il progetto di educazione ambientale “Per fare un albero, ci vuole…”, rivolto alle scuole aderenti alla Giornata.
  • Ad Alghero sono stati piantati alberi di macchia mediterranea nei giardini delle scuole partecipanti, sui quali sono state collocate le targhette con i nomi dei bambini nati nel 2009. Ha fatto da cornice l’esposizione di lavori di educazione ambientale realizzati dagli alunni e la presentazione della “Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia” da parte dell’Unicef.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>