Questo articolo è stato letto 1 volte

Nuovi prezzi di riferimento per gli acquisti PA: 1 miliardo di risparmio stimato

Vengono inaugurati oggi, mediante la pubblicazione del decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 21 giugno 2016 in Gazzetta ufficiale, i prezzi di riferimento per 34 convenzioni Consip a cui la Pubblica Amministrazione si dovrà attenere per l’acquisto di autovetture di pubblica sicurezza, l’energia elettrica, le fotocopiatrici, i pc portatili e i tablet, gli aghi e siringhe.

Il risparmio, stimato in Legge di Stabilità in 200 milioni “in via prudenziale”, è oggi previsto in “oltre un miliardo”, ha spiegato il capo gabinetto del Ministero, Roberto Garofoli. 

A partire dal prossimo 9 agosto, inoltre, anche gli Enti Locali avranno l’obbligo di ricorrere ai soggetti aggregatori per l’acquisto di beni e servizi, così come previsto dal D.P.C.M. del 24 dicembre 2015. I servizi di spesa comune per cui scatta l’obbligo sono: vigilanza armata, pulizia immobili, manutenzione immobili, manutenzione immobili ed impianti, facility management immobili. Lo stesso obbligo esiste già per il resto della PA per l’acquisto di beni sanitari.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>