Questo articolo è stato letto 0 volte

Nuova relazione sul valore del patrimonio naturale per gli enti locali e regionali

La nuova relazione dal titolo “TEEB per i responsabili degli enti locali e regionali” elaborata nell’ambito dell’omonima iniziativa nel quadro e con il sostegno del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, illustra in che misura le città dipendano dal patrimonio  naturale e come e sia possibile sfruttarne i benefici per le politiche locali, quali la gestione urbana, la pianificazione territoriale e la gestione delle zone protette. Lo studio dimostra, ad esempio, come Roma stia cogliendo i benefici derivanti da 5.000 ettari di verde pubblico e come le autorità locali del Galles siano riuscite a migliorare la salute dei cittadini grazie ad un aumento degli spazi verdi. Si tratta della terza relazione TEEB rivolta alle parti interessate (le due precedenti erano destinate ai responsabili politici nazionali e alle imprese) e l’ultima prima della presentazione dei risultati complessivi del progetto TEEB durante la convenzione sulla diversità biologica che si terrà in ottobre a Nagoya in Giappone. Tutte le relazioni TEEB sono consultabili sul sito: http://www.teebweb.org/

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>