Questo articolo è stato letto 0 volte

Linea Amica, Brunetta annuncia la fase 2: “entro un anno p.a. centrale e regioni del Sud collegate via Voip”

Secondo il ministro Renato Brunetta, che ha presenziato l’evento ‘I lavori del Gruppo di Coordinamento di Linea Amica’, “con Linea Amica il 99 per cento dei cittadini italiani ha risolto il suo problema con la Pubblica Amministrazione e il 92 per cento dei clienti ha espresso il suo gradimento per il servizio ricevuto. Questi primi 18 mesi vissuti così intensamente hanno dimostrato che Linea Amica funziona bene. Telefonando al numero verde 803001 (06.828881 da cellulare) o scrivendo al sito www.lineaamica.gov.it, il cittadino può infatti esporre il suo caso ed essere assistito passo dopo passo fino alla sua definitiva soluzione. Linea Amica ha totalizzato numeri strabilianti e rappresenta una punta di eccellenza, un fiore all’occhiello del nostro Paese. Finora ha lavorato a costo zero. Si passa ora alla Fase due, nella quale per la prima volta verranno investite risorse economiche con l’obiettivo di collegare tutti i centri di contatto della PA alla piattaforma Voip. Senza nessuna gerarchia e salvaguardando l’autonomia di ogni ente, si tratta di un passo fondamentale ai fini della razionalizzazione e dell’efficienza della Pubblica Amministrazione”.
Per quanto riguarda la tempistica, il Ministro Brunetta ha poi spiegato: “Entro un anno la piattaforma si aprirà alle Regioni del Sud, i cui Urp verranno collegati ai centri di contatto della Pubblica Amministrazione centrale, per poi estendersi nell’arco di un biennio a tutte le Pubbliche amministrazioni. La funzione di catalizzatore di tutto il sistema sarà svolta da FormezPA. Il mio sogno è quello di arrivare presto a un numero unico nazionale, che il cittadino possa comporre per mettersi in contatto con qualsiasi Pubblica amministrazione centrale e locale”.
All’incontro erano presenti anche Antonio Naddeo (Capo Dipartimento Funzione Pubblica), Carlo Flamment (Presidente Formez PA) e Sergio Talamo (Responsabile Linea Amica). Sono intervenuti i rappresentanti di 23 centri di contatto che fanno parte del Coordinamento di Linea Amica e di 11 Regioni (fra cui per la prima volta Lazio, Friuli Venezia Giulia e Toscana). Presentando i risultati di Linea Amica, il presidente di FormezPA Carlo Flamment, ha ricordato che questo successo è stato possibile grazie al coinvolgimento attivo degli enti nazionali e regionali che compongono il Network Linea Amica su temi cruciali come la previdenza, il fisco, la sanità e servizi locali. Sono più di 1.000, infatti, le strutture di contatto con il pubblico che finora il Network Linea Amica ha messo in rete.

Questi, in sintesi, i numeri di Linea Amica diramati dal Ministero per la P.A. e l’innovazione:
– circa 364.400 contatti registrati, di cui circa 100.000 relativi a Linea Amica Abruzzo;
– circa 165.400 casi trattati, di cui oltre 49.200 relativi a Linea Amica Abruzzo;
– 76% dei casi risolto dagli operatori di front office;
– circa 40 secondi il tempo medio di attesa per la risposta telefonica;
– circa 85 milioni di contatti sviluppati dal Network, di cui 59 milioni con operatore;
– 1.000 operatori di front office formati in aula o a distanza nel 2009 e oltre 900 iscrizioni pervenute finora per i corsi 2010;
– 2.730 domande e risposte raccolte e oltre 1.600 pubblicate sul sito;
– 13.278 numeri della P.A. e 1.770 Numeri Verdi censiti;
– 1.727 news pubblicate;
– 483 video sul canale Youtube“Linea Amica Video – La P.A. che si vede”, con 54.443 visualizzazioni;
– oltre 530.000 visitatori del portale e 1 milione 350 mila pagine visitate;
– 91,6% il gradimento rilevato da sistema telefonico e 86,1% da portale web.

Nel corso dell’evento è stata presentata anche Rubrica Amica, un database a disposizione dei cittadini che contiene oltre 13.000 numeri telefonici relativi ad enti e punti di contatto, con innovativi criteri di navigazione e immediata visualizzazione delle mappe stradali.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>