Questo articolo è stato letto 0 volte

Eco-energia: Italia quarta produzione europea biodiesel

BRUXELLES – L’Italia perde terreno nella produzione di biodiesel. Terza dopo Germania e Francia nel 2008, l’anno scorso si è vista sorpassare dalla Spagna. Rimane comunque, secondo le ultime valutazioni dell’European Biodisel Board,la lobby del settore, un paese con una crescita importante della produzione che, nel 2009, si è attestata su 737.000 tonnellate. Volume relativamente basso se comparato a quello tedesco( 2.539.000 tonnellate) e francese(1.959.000). Altri mercati considerati in buona crescita sono Austria, Belgio, Finlandia, Olanda, Polonia e La Spagna. La produzione ha invece registrato un calo in Germania, Grecia e Gran Bretagna. Globalmente in Europa il settore, nonostante la produzione abbia subito una flessione rispetto agli incrementi degli anni precedenti, ha registrato una crescita del 16,6% e ha so di prodotto 9 milioni di tonnellate di biodiesel. L’Europa rimane sempre la regione mondiale leader per il biodiesel, Ne ha prodotto il 65% del volume mondiale. E tra i biocarburanti occupa una posizione predominante in Europa. Rappresenta infatti il 75% dei carburanti verdi prodotti nel 2009, mentre l’etanolo si attesta su un 25%. A livello di capacità di produzione il biodiesel europeo raggiunge attualmente 22 milioni di tonnellate e, secondo i dati EBB, il numero delle installazioni a luglio 2010 era di 254. L’industria si dice in grado di soddisfare l’obiettivo fissato dalla Commissione europea del 10% nel 2020, ma per ora l’utilizzazione del biodiesel rimane al di sotto della capacità produttiva. 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>