Questo articolo è stato letto 1 volte

Certificati online non solo sulla carta

Fonte: Il Sole 24 Ore

Le aziende del Servizio sanitario nazionale devono adottare nuove procedure telematiche per consentire il pagamento online delle prestazioni erogate e la consegna dei referti medici tramite web, posta elettronica certificata o altre modalità digitali. È quanto prevede il decreto sviluppo. Sulla carta, le Asl dovrebbero mettere a disposizione dell’utenza il servizio di pagamento online e passare alla consegna dei referti medici esclusivamente in forma digitale entro 180 giorni. Difficile, tuttavia, che si possano rispettare tempi così stretti, tenuto conto che sono interessati quattro ministeri e la Conferenza Stato-Regioni ed è previsto il parere preventivo del Garante per la privacy. In ogni caso, per chi non sa o non vuole impiegare gli strumenti informatici è previsto il diritto di ricevere, anche a domicilio, copia cartacea del referto. Sono previsti anche nuovi servizi in farmacia. Gli assistiti potranno avvalersi della rete anche informatica delle farmacie per prenotazioni, pagamento e ritiro dei referti. Ci sono perciò tutte le premesse per una riforma che tuteli i cittadini e migliori i servizi in un settore cruciale. Un’occasione da non sprecare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *