Questo articolo è stato letto 2 volte

Cdp, al via la rinegoziazione 2015 dei prestiti agli enti territoriali

Con la pubblicazione sul sito internet CDP della circolare n. 1283 “Rinegoziazione dei prestiti concessi ai Comuni dalla Cassa depositi e prestiti società per azioni, ai sensi dell’articolo 1, comma 537, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, Cassa depositi e prestiti dà completa attuazione alle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione relative alle operazioni di rinegoziazione in favore delle Regioni, delle Province e Città metropolitane (la circolare per le province) e dei Comuni.

Tramite la rinegoziazione, che riguarda un portafoglio complessivo di prestiti pari a circa 29 miliardi di euro, CDP consente a circa 4.500 enti territoriali di:

  • ottenere un risparmio, in termini di rate di ammortamento, stimabile in circa 3 miliardi di euro nel triennio 2015-18;
  • assicurarsi, sulla base delle attuali condizioni di mercato, una riduzione del tasso di interesse medio applicato al suddetto portafoglio di prestiti oggetto dell’operazione.

L’adesione al programma di rinegoziazione potrà essere effettuata nel corso del mese di maggio nei periodi indicati nelle relative circolari disponibili nel sito internet o trasmesse direttamente alle singole Regioni.

Il programma di rinegoziazioni si aggiunge a una serie di iniziative che Cassa depositi e prestiti ha messo in campo negli anni a supporto degli enti territoriali per la gestione attiva del proprio debito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *