Questo articolo è stato letto 0 volte

Archivia l’Imu e obbliga i comuni a risparmiare

La service-tax non è per niente una riproduzione dell’Imu. E’, anzi stata lo strumento giusto per mandare in soffitta un’imposta strampalata che, contro la nostra Costituzione, tassava un bene anche se non produce reddito alcuno. La tassazione di un bene per il reddito che dà, è un principio fondamentale del movimento consumeristico e Domusconsumatori intende difenderlo fino all’ultimo, scoprendo i redditi da immobili dove sono e per quel che sono. Mezzo indefettibile allo scopo quel federalismo competitivo che obbligherebbe i comuni a risparmiare, anzitutto, sullo spreco milionario di risorse che essi fanno, specie in questo periodo, per le tante feste che organizzano. Far dìvertire i propri cittadini con musiche e balli non dovrebbe essere mai lo scopo degli enti locali, ma in questo periodo tantomeno. Evidentemente, a provocare questo sciupio di soldi ricavati da tasse amare è solo il proposito di un clientelismo che in tanti casi ripugna.

Continua a leggere su: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>