Questo articolo è stato letto 2 volte

Anticipazioni tesoreria, Fassino scrive a Padoan e Alfano per chiedere di prorogare al 30 giugno il termine per il rientro

“Prorogare ulteriormente, dal 31 marzo 2014 al 30 giugno 2014, il termine per il rientro dalle anticipazioni di tesoreria a favore dei comuni, per dare la possibilità agli enti di trovare risorse per rientrare dall’anticipazione”. Lo chiede il presidente dell’Anci, Piero Fassino, in una lettera inviata ai Ministri dell’economia e dell’interno, Pier Carlo Padoan e Angelino Alfano.
Come già avvenuto nel 2013, “anche per il 2014 – ricorda Fassino – è stato disposto l’incremento del limite all’anticipazione di tesoreria da tre a cinque dodicesimi fino al 31 marzo 2014, sempre per far fronte all’incertezza dell’assetto delle entrate comunali”. La richiesta di proroga arriva a fronte del fatto che “i comuni non hanno incassato i tributi locali, in quanto ancora non è stabile il sistema del nuovo tributo Iuc e la scadenza della prima rata dell’Imu è fissata al 16 giugno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *