Questo articolo è stato letto 5 volte

Vie pubbliche illuminate a led? Possibili risparmi per 130 miliardi

Fonte: Il Sole 24 Ore del lunedì

Un taglio da 670 milioni di tonnellate dei gas serra l’anno. È quello che si potrebbe ottenere con l’adozione delle luci a led nell’illuminazione pubblica, scelta che porterebbe anche a una netta riduzione dei consumi elettrici. Sono le conclusioni che emergono dallo studio «Lighting the clean revolution: the rise of Led street lighting and what it means for cities» che verrà presentato al summit “Rio+20”. A realizzarlo è “The climate change”, in collaborazione con Philips, che ha fatto il punto sui risultati ottenuti in 15 test che stanno coinvolgendo una dozzina di città, da New York a Syndey, nella sperimentazione dell’illuminazione a led di alcune aree pubbliche.
La nuova luce hi-tech permette di ottenere un’alleggerimento della bolletta energetica globale stimata intorno al 40%, ovvero 130 miliardi di euro. Ci sono poi i minori costi di gestione: rispetto alle luci oggi in uso quelle a led hanno una vita media stimata tra le 50mila e le 100mila ore, mentre il tasso di difettosità è pari a un decimo.
A New York i test, iniziati nel 2009, hanno già evidenziato un risparmio energetico compreso tra il 50 e l’80 per cento. È stato così deciso di varare un programma per diffondere le lampade a led a Central Park e sui ponti che attraversano l’East River. L’investimento è di 1,1 milioni di euro e il target per il 2013 è di ottenere un risparmio di 240mila euro l’anno tra energia e costi di manutenzione.
In Italia il test ha coinvolto il comune di Sulbiate, in provincia di Monza-Brianza, che ha avviato un progetto pilota d’illuminazione con telecontrollo che coniuga il risparmio energetico dei led con l’innovativa piattaforma di telecontrollo CityTouch, per la gestione online dei livelli di luce di ogni singolo lampione. «I led coniugano la sostenibilità ambientale all’efficienza anche economica, sia per le casse delle pubbliche amministrazioni che per i cittadini» spiega Maria Letizia Mariani, general manager di Philips Lighting Italia, Grecia e Israele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *