Questo articolo è stato letto 60 volte

Vaccini: le disposizioni per l’anno scolastico 2017/2018

Vaccini: in vista dell’inizio dell’anno scolastico si fa sempre più serrata la corsa per il corretto delinearsi della disciplina in materia al fine di contemperare nella corretta maniera il diritto allo studio e la tutela della salute pubblica. Già dall’anno scolastico 2017/18 è necessario presentare nei servizi educativi, nelle scuole e nei centri di formazione professionale, anche per alunni e alunne già frequentanti, la idonea documentazione prevista dalla legge.

La circolare MIUR – Salute

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e il Ministero della Salute hanno diramato il 1 settembre una circolare congiunta con indicazioni operative, relative all’anno scolastico 2017/2018, per l’attuazione della legge in materia di prevenzione vaccinale. La circolare ha lo scopo di agevolare le famiglie nell’adempimento degli obblighi vaccinali, che sono al centro della nuova normativa approvata a tutela della salute pubblica, e di favorire un positivo rapporto scuola-famiglia in fase di prima attuazione della normativa.
La comunicazione fornisce, in vista dell’avvio delle lezioni, indicazioni chiare sul fronte della documentazione da presentare (con un dettaglio ulteriore rispetto alle comunicazioni già fornite per quanto riguarda le modalità di richiesta di un appuntamento per i vaccini alla propria ASL); sulle scadenze previste e sulla loro armonizzazione con il calendario scolastico e con l’effettivo avvio delle lezioni; sull’accesso a scuola.

>> CONSULTA LA CIRCOLARE CONGIUNTA.

Materiali informativi e documentazione (ANCi Piemonte)

Sempre in materia di vaccini è disponibile la circolare della Regione Piemonte: il portale dell’ANCI Piemonte ha pubblicato in relazione a ciò una interessante pagina in cui sono reperibili tutte le informazioni rilevanti in materia di adeguamento all’obbligo di legge cogente previsto dal decreto legge 73/2017 convertito nella legge n. 119 recante “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”. Ecco cosa si può leggere sul portale dell’ANCI Piemonte:
“Per l’anno scolastico in corso la legge n. 119 prevede che i dirigenti scolastici delle istituzioni del sistema nazionale di istruzione (statali e paritarie) e i responsabili dei servizi educativi per l’infanzia, dei centri di formazione professionale regionale e delle scuole private non paritarie richiedano ai genitori o ai tutori la presentazione di idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste dal decreto legge, idonea documentazione comprovante l’esonero, l’omissione o il differimento, per motivi di salute, oppure copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’azienda sanitaria per l’effettuazione delle vaccinazioni mancanti.
Per la presentazione, da parte dei genitori, della documentazione dimostrante lo stato vaccinale dei minori alle istituzioni scolastiche, la Direzione Sanità della Regione Piemonte ha fornito alcune indicazioni procedurali allo scopo di minimizzare il numero delle attestazioni richieste ai servizi vaccinali e ridurre al minimo i disagi delle famiglie”.

>> CONSULTA QUI LA PAGINA DELL’ANCI PIEMONTE CONTENENTE I MATERIALI INFORMATIVI E LA DOCUMENTAZIONE.

>> QUI DISPONIBILE IL VOLANTINO INFORMATIVO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *