Questo articolo è stato letto 1 volte

Un pezzo di delega appalti finisce dentro il d.lgs. Madia

Spunta, nell’ultima bozza di decreto attuativo p.a. sui servizi pubblici locali, una parte del d.d.l. delega appalti, in esame al Senato per l’ultimo passaggio parlamentare. 

Stando all’ultima versione del d.lgs. Madia, atteso in Consiglio dei ministri il 15 gennaio, vengono inseriti tre articoli che riguardano leconcessioni e gli affidamenti alle società miste o a partecipazione pubblica. 

Contenuti presenti nel ddl che attende l’ok definitivo e che avrebbero dovuto trovare posto nei futuri decreti attuativi della delega appalti. Il governo però ha deciso di anticipare in uno dei d.lgs. Madia alcuni contenuti. 

Un’aggiunta non del tutto condivisa dal relatore della delega, il senatore del Pd Stefano Esposito, che lamenta una mancanza di coordinamento del testo: “Non capisco perché se c’è un codice degli appalti, che stiamo modificando, non si rimandi a quello invece di scrivere un altro testo” in un altro decreto attuativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *