Questo articolo è stato letto 23 volte

Torino, il sindaco Appendino scarica il questore: “Non deve più succedere”

Fonte: La Stampa

È successo tutto in due mesi. E adesso nessuno lo nega più: Torino è una città alle prese con un profondo problema di ordine pubblico. Con tensioni che erano striscianti e da un po’ invece hanno valicato gli argini, conti che da tempo aspettavano di essere regolati, istituzioni che non sempre mostrano di avere il controllo della situazione. Da piazza San Carlo a piazza San Carlo: i due mesi che hanno trasformato Torino sono cominciati in un primo maggio di pioggia battente, con gli scontri tra i centri sociali che volevano seguire il resto del corteo in piazza e la polizia che li bloccava; sono proseguiti la notte della finale di Champions League, un morto e 1526 feriti davanti a un maxischermo. E ora si snodano dentro una tensione latente, esplosa in parallelo all’ordinanza con cui il Comune voleva mettere un freno allo smercio di alcol in bottiglie di vetro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *