Questo articolo è stato letto 593 volte

Testo Unico pubblico impiego, il testo che sarà esaminato dal Parlamento

Testo Unico pubblico impiego

Mediante i due decreti su pubblico impiego e valutazione dei dipendenti approvati in Consiglio dei ministri la scorsa settimana (con la formula “salvo intese”) la Riforma Madia della Pubblica Amministrazione entra nel vivo dell’organizzazione del personale dello Stato e degli enti territoriali.
I due decreti transitano ora all’esame di Parlamento e Consiglio di Stato, andando poi a cercare l’intesa con Regioni ed Enti locali.
Tra le novità più rilevanti la modifica all’articolo 18 nella Pubblica Amministrazione, avviando una parziale armonizzazione con le regole del settore privato, mantenendo la “tutela reale” della reintegra nella versione pre-Fornero, ma fissando in 24 mesi il limite ai risarcimenti in caso di sentenza favorevole al dipendente. Qui disponibile un riassunto delle novità contenute nel testo.

>> CONSULTA lo SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO recante “modifiche e integrazioni al Testo unico del pubblico impiego” uscito dal Consiglio dei ministri.

>> Qui è disponibile la RELAZIONE ILLUSTRATIVA allo schema di decreto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *