MAGGIOLI EDITORE - La Gazzetta degli Enti Locali


I software per digitalizzare la PA guardano alla Borsa
Intervista del Corriere della Sera Economia a Paolo Maggioli, AD del Gruppo oggi player di riferimento nel settore ICT per la Pubblica Amministrazione

Nei suoi piani per il prossimo futuro c’è la quotazione in Borsa. Si tratta del Gruppo Maggioli, la “family company” che, dal 1905 fino a oggi, prima con la carta e ora nel mondo della transizione digitale, offre soluzioni per l’innovazione tecnologica.
«La nostra è un’azienda familiare che negli anni però si è abbastanza managerializzata – ha affermato Paolo Maggioli Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo -. Per la dimensione raggiunta e il numero di collaboratori che abbiamo, stiamo immaginando, in un tempo non troppo lontano, una quotazione per continuare nel nostro percorso di crescita».
Fondata a Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini, «la prima attività industriale è stata quella della produzione di banchi per le scuole. Dopo la guerra l’azienda si è trasformata, avvicinandosi al mondo editoriale, e ha iniziato ad occuparsi di registri, modulistica per Pubblica Amministrazione». Nella sede romagnola ci sono circa 500 dei 2.650 collaboratori della società, che dimostra così il suo attaccamento alle radici.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE SU MAGGIOLI.COM.


www.lagazzettadeglientilocali.it