MAGGIOLI EDITORE - La Gazzetta degli Enti Locali


Il subappalto: problema o un’opportunità? Alcune risposte
I differenti obiettivi della regolazione europea e italiana del subappalto e alcune proposte per il futuro

“Il subappalto è senz’altro uno degli istituti più tormentati dell’ordinamento dei contratti pubblici. Ancorché, infatti, il subappalto abbia ricevuto, nelle diverse direttive europee, un regime normativo piuttosto liberale, il Legislatore italiano si è affannato a presidiarlo di limitazioni e condizioni che ne hanno circoscritto significativamente l’ambito applicativo.
La disciplina più restrittiva è stata dichiaratamente giustificata con l’esigenza di realizzare i preminenti interessi pubblici alla preservazione del mercato dei contratti pubblici da rischi di infiltrazione, proprio attraverso l’uso fraudolento dello strumento del subappalto, della criminalità organizzata (si veda la relazione AIR al decreto legislativo n. 50 del 2016)”. Inizia in questo modo l’articolo di dottrina redatto da Carlo Deodato, Presidente Sezione giurisdizionale Corte di Giustizia Amministrativa, intitolato Il Subappalto: un problema o un’opportunità?, pubblicato sul sito della Giustizia amministrativa lo scorso 13 ottobre.

>> CONSULTA L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.


_