MAGGIOLI EDITORE - La Gazzetta degli Enti Locali


Bando per interventi a favore di minori stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale
Previsto dall’Unione europea uno stanziamento di 2 milioni di euro: ecco come partecipare

di ALESSANDRA VILLA

Dal prossimo 7 settembre e fino 12 ottobre 2017 Comuni, loro Unioni, Consorzi, Regioni, Asl, Ong, Associazioni, Onlus, Cooperative, Fondazioni, Consorzi e Imprese sociali in forma singola o associata possono partecipare al bando finanziato con risorse UE nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020 proponendo interventi “a favore di Minori Stranieri in condizioni di vulnerabilità psicosociale”. Sono altresì ammesse proposte progettuali da università (anche singoli Dipartimenti), Istituti di ricerca, Associazioni sindacali, datoriali, organismi di loro emanazione/derivazione, Sindacati. Dovranno prevedere la costituzione di équipe multidisciplinari altamente qualificate e dovrà essere garantita la presenza di un assistente sociale e psicologo.

Le caratteristiche dei progetti

I progetti dovranno proporre la realizzazione nei punti di sbarco di azione congiunta di accompagnamento psicosociale e supporto psicologico ai minori stranieri portatori di traumi derivanti dal percorso migratorio intrapreso o di vulnerabilità rilevabili sin dall’impatto col contesto di arrivo. L’intervento deve essere offerto nell’immediatezza dello sbarco e accompagnare il minore nel successivo contesto di prima accoglienza. Le attività esecutive dei progetti e l’ambito territoriale dell’intervento dovranno avere dimensione regionale e dunque  essere realizzate dal luogo di sbarco verso i centri di accoglienza, all’interno dello stesso territorio regionale in cui è avvenuto lo sbarco, salvo garantire la continuità socio-assistenziale quand’anche il minore straniero venga collocato in un centro di prima accoglienza in Regione diversa da quella del luogo di sbarco.

L’Avviso è pubblicato sul sito internet del Ministero dell’Interno, mentre le proposte progettuali potranno essere presentate mediante procedura telematica e previa registrazione accedendo a questa pagina.


www.lagazzettadeglientilocali.it