Questo articolo è stato letto 6 volte

Stabilità 2016, arriva il leasing sulla prima casa come per le auto

Via libera al pacchetto “sicurezza-cultura”, la riforma del Cipe, il comitato interministreriale che stabilisce le priorità finanziarie di intervento pubblico, contratto più lungo per Enav in vista della quotazione, no all’autofinanziamento per l’Anas e l’abolizione della tassa del 15% sulla compravendita dei calciatori. Sono alcune novità inserite nel testo della manovra via emendamento tra ieri sera e stanotte. La commissione Bilancio prosegue i lavori e dovrebbe licenziare il testo entro oggi per mandarlo all’esame dell’Aula di Montecitorio domani.

Tra le altre novità no tax area per i pensionati a 8000 euro in anticipo e nessun recupero della minor crescita del costo della vita.

Molti deputati accreditano l’arrivo di un ulteriore emendamento del governo che dovrebbe contenere parte delle proroghe di prassi inserite nel decreto Milleproroghe di fine anno.
Polemiche dall’opposizione per l’emendamento che cancellerebbe la ‘Via’ per l’aeroporto di Firenze, che secondo la minoranza, è stato “voluto dal governo esclusivamente con il fine di cancellare l’obbligo di Valutazione di Impatto Ambientale ed i vincoli urbanistici e paesaggistici”. Salta il finanziamento alla fondazione RomaEuropa.

Ecco in sintesi le novità:

CASA COME AUTO, C’È LEASING IMMOBILIARE – La prima casa si potrà comprare in leasing, come l’automobile. La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento alla legge di stabilità che fissa le regole per l’avvio del leasing immobiliare. In pratica l’intermediario finanziario acquisterà l’immobile e l’utilizzatore pagherà un ‘affitto’: alla fine potrà riscattare la casa.

PENSIONI: l’anticipo di un anno dell’aumento della no tax area per i pensionati che sale così dal 2016. E’ una delle norme prevista da un emendamento presentato dal governo sul tema delle pensioni. L’emendamento, che sterilizzerebbe gli effetti negativi della deflazione sulle pensioni, non conterrebbe le norme per l’opzione Donna. L’anticipo della no-tax area delle pensioni a 8.000 euro viene finanziato con 146,5 milioni nel 2016 ed per 43 milioni sul 2017 che registra un effetto traino. Le risorse vengono prese da una riduzione del Fondo sociale per l’occupazione e la formazione. Il decreto, poi, prevede che l’eventuale effetto della deflazione, con un andamento negativo dei prezzi, viene sterilizzato azzerandone l’impatto. Vengono poi salvati gli effetti dei conguagli che sarebbero dovuti scattare nel 2015 sul 2014, mentre non viene bloccato l’eventuale effetto sul 2016. L’emendamento rifinanzia poi per il 2016 e il 2017 la Dis-Coll, il meccanismo di disoccupazione previsto per i collaboratori, fino a 54 milioni nel 2016 e a 24 milioni nel 2017.

500 EURO ANCHE PER LIBRI: i diciottenni nel 2016 che riceveranno i 500 euro potranno spenderli anche per libri o accessi a mostre e monumenti.

80 EURO A FORZE POLIZIA: il bonus di 80 euro previsto per i dipendenti arriverà anche a loro.

POLIZIA: via libera ad un concorso per ”posti residui” nel 2016.

FORZE ARMATE: escluse dal fondo di ammortamento per le ”dotazioni strumentali” riconosciuto invece a Polizia e Vigili del fuoco.

CAPITANERIE: il bonus di 80 euro andrà anche al personale delle Capitanerie di Porto.

POLIZIA PENITENZIARIA: sarà equiparata alla polizia di Stato per carriera e trattamento economico.

SERVIZIO CIVILE: potrà essere finanziato con i fondi (500 milioni) del fondo per la riqualificazione urbana e la sicurezza nelle periferie.

TRIVELLE: no all’attività entro 12 miglia dalla costa. Fatti salvi però i permessi già rilasciati.   ENAV: esteso da 3 a 5 anni il contratto di programma in vista della privatizzazione.

ANAS: le risorse saranno in apposito fondo alle infrastrutture dedicato alla viabilità stradale. Salta l’ipotesi di autofinanziamento agendo sulle tariffe.

CIPE: il comitato interministeriale per la programmazione economica viene ridisegnato con procedura semplificata per l’adozione delle linee di riforma.

CALCIO E GP MONZA: via la tassa del 15% sulla compravendita dei calciatori e ok al sostegno dell’Aci per il Gran Premio di Monza.

BANDA ULTRALARGA: sarà finanziata anche dall’asta delle frequenze.

MINI-MILLEPROROGHE: più fonti concordano sull’arrivo in manovra di un nuovo pacchetto di proposte del Governo, in realtà proroghe. Normalmente questa materia è raccolta a fine anno nel decreto non a caso noto come Milleproroghe. Il timore è che altre norme rallentino non poco i lavori per licenziare il testo.

PROROGA PER DISOCCUPAZIONE COLLABORATORI – Arriva la proroga la Dis-Coll, il meccanismo di disoccupazione per i collaboratori per il quale i fondi erano limitati al solo 2015. Lo prevede l’emendamento del governo sulla previdenza che prevede fondi fino al limite di 54 milioni nel 2016 e 24 milioni nel 2017.

CONSULENTI FINANZA, ARRIVA FONDO TUTELA – Arriva un fondo di tutela dei risparmiatori nei confronti di ‘acquisti’ fatti attraverso consulenti finanziari, finanziato con le multe applicate dalla Consob. Lo prevede un emendamento alla Legge di Stabilità, approvato in commissione, che assorbe la riforma dei promotori finanziari, introducendo anche l’albo unico dei promotori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *