Questo articolo è stato letto 3 volte

Spese per assistenza degli alunni con handicap fisici o sensoriali, arriva il contributo 2015 per province e città metropolitane

Con il d.P.C.M. del 29 dicembre 2015 è stato ripartito il contributo erariale per esigenze relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali e i servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio, di cui all’articolo 8, comma 13-quater del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78.

Il d.P.C.M. fa seguito alla nota del 19 agosto 2015 con cui il Ministero dell’interno comunicava l’emanazione del decreto del Ministero dell’interno del 19.8.2015 relativo al contributo in favore delle province e delle città metropolitane, per l’anno 2015, per esigenze relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali e i servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio.

Nel momento in cui il richiamato d.P.C.M. verrà registrato dalla Corte dei conti, sarà cura della Direzione Centrale della Finanza Locale porre in essere tutte le procedure amministrative – contabili connesse con l’attribuzione del contributo erariale in oggetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *