Questo articolo è stato letto 646 volte

Smart working: le 11 raccomandazioni dell’AgID per la sicurezza informatica

Smart working: le 11 raccomandazioni dell’AgiD per la sicurezza informatica

Il Coronavirus (Covid-19) è ormai un’emergenza nazionale e globale. L’unica difesa al momento è la distanza sociale. Questa drastica misura costringe esercizi commerciali, aziende e uffici pubblici a implementare rapidamente il lavoro agile per i loro dipendenti, che dovranno operare da casa grazie agli strumenti digitali di cui dispongano, adottando così su larga scala questa modalità innovativa. Non sempre le persone e le strutture sono preparate. Di conseguenza, al fine di garantire la massima efficienza e sicurezza del lavoro agile e sulla base delle indicazioni della circolare 17 marzo 2017, n. 1, Cert-PA dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) ha elaborato 11 raccomandazioni rivolte ai dipendenti pubblici. Obiettivo, aiutarli a utilizzare al meglio e in sicurezza i propri dispositivi personali: pc, smartphone, tablet. L’iniziativa è finalizzata a contrastare eventuali attacchi informatici propiziando comportamenti responsabili, anche quando si utilizzino dotazioni personali.

Le 11 raccomandazioni di AgID per uno smart working sicuro:
– Segui prioritariamente le policy e le raccomandazioni dettate dalla tua Amministrazione
– Utilizza i sistemi operativi per i quali attualmente è garantito il supporto
– Effettua costantemente gli aggiornamenti di sicurezza del tuo sistema operativo
– Assicurati che i software di protezione del tuo sistema operativo (Firewall, Antivirus, ecc) siano abilitati e costantemente aggiornati
– Assicurati che gli accessi al sistema operativo siano protetti da una password sicura e comunque conforme alle password policy emanate dalla tua Amministrazione
– Non installare software proveniente da fonti/repository non ufficiali
– Blocca l’accesso al sistema e/o configura la modalità di blocco automatico quando ti allontani dalla postazione di lavoro
– Non cliccare su link o allegati contenuti in email sospette
– Utilizza l’accesso a connessioni Wi-Fi adeguatamente protette
– Collegati a dispositivi mobili (pen-drive, hdd-esterno, etc) di cui conosci la provenienza (nuovi, già utilizzati, forniti dalla tua Amministrazione)
– Effettua sempre il log-out dai servizi/portali utilizzati dopo che hai concluso la tua sessione lavorativa.

SMART WORKING E TELELAVORO

SMART WORKING E TELELAVORO

Angelo Capalbo, 2020, Maggioli Editore
Il presente Ebook nasce dall’esigenza di far chiarezza sulle modalità di lavoro a distanza nelle pubbliche amministrazioni. Si parla di telelavoro e del lavoro agile o c.d. smart working, che oggi più che mai assume una grande importanza per fronteggiare l’emergenza di contenimento del...

25,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *