Questo articolo è stato letto 34 volte

Smart city, una newco per accelerare la transizione al digitale in partnership con PA ed enti

Fonte: Sole 24 Ore

di ALESSANDRO VITIELLO (dal Sole 24 Ore) – In collaborazione con Mimesi s.r.l.

Accelerare la trasformazione digitale del Paese attraverso nuovi modelli di business che coinvolgano attivamente le amministrazioni locali nella progettazione e con il dispiegamento dei servizi IoT e Smart City sulla base delle reali esigenze dei cittadini. È la sfida-obiettivo fondante di 3PItalia, newco fondata da Linkem ed Easygov presentata ieri a Roma insieme ad Anci, Upi e Infratel, che promuove investimenti pluriennali su progetti di innovazione digitale dei servizi pubblici partendo dalle reali e peculiari esigenze dei territori espresse in prima istanza proprio dagli enti locali.

Colmare il ritardo Diversi rapporti scientifici, indagini statistiche, classifiche e ranking sul grado di digitalizzazione del Paese, e della Pa in particolare, indicano che siamo ritardo rispetto ai Paesi più avanzati. Con una perdita eccezionale di efficienza quantificata dal Politecnico di Milano in circa 35 miliardi di euro all’anno. «I dati mostrano chiaramente la fatica a governare la sfida della digitalizzazione soprattutto a livello locale – rileva il professor Giuliano Noci – con pochi soldi disponibili per progetti figli di una gestione inadeguata e frammentata». Difficoltà che tra l’altro vanno ampliandosi nei piccoli Comuni oppure viaggiando verso il sud del Paese. Un ulteriore e significativo divario è quello tra la disponibilità di servizi digitali e il loro reale utilizzo da parte dei cittadini, superabile – sempre secondo il prorettore del Politecnico di Milano – solo «con una visione programmatica e olistica nella progettazione di investimenti e servizi, con il superamento del modello di procurement tradizionale in favore del partenariato pubblico privato».

La newco Progettare e fornire, in partnership con pubbliche amministrazioni ed enti, servizi e soluzioni digitali in ottica Smart City rispondenti alle necessità di piccoli Comuni, aggregazioni, città metropolitane e Province, dunque, è quello che farà 3PItalia. Così favorendo la concentrazione di investimenti pubblici e privati per il conseguimento di economie di scala nella definizione e nella gestione dei servizi innovativi. La società, peraltro, è titolare dell’unico contratto di project financing attivato in Italia per la gestione aggregata dell’innovazione digitale, che è il progetto di riqualificazione del Centro innovazione e tecnologie della Provincia di Brescia, che offre servizi ad oltre 200 enti del territorio in modalità associata, con un valore della concessione pari a 2,8 milioni per 5 anni. Easygov Solutions è una società di consulenza nata nel 2008 come realtà incubata presso l’acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano. L’azienda si rivolge esclusivamente al mercato della Pa locale e centrale e prende le mosse dall’esperienza di un gruppo di ricercatori. Dal dicembre 2019 è aggiudicataria in qualità di mandataria della gara nazionale relativa all’affidamento dei servizi operativi a supporto di Consip Spa. Linkem, infine, operatore 5G leader italiano della banda ultralarga wireless, ha lanciato un programma di open innovation per lo sviluppo di soluzioni verticali e investimenti diretti in startup e Pmi innovative a supporto della digitalizzazione del Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *