Questo articolo è stato letto 0 volte

Smaltimento rifiuti, Pe: “Chi inquina, paga”

Chi inquina paga: questo il principio ispiratore della nuova proposta di direttiva in materia di smaltimento dei rifiuti tossici all’esame del Parlamento europeo. Responsabile dell’iniziativa la parlamentare slovena del PPE Romana Jordan Cizelj che ha dichiarato: in Europa ci occupiamo soprattutto dello smaltimento di rifiuti di basso e medio livello, ma non delle scorie altamente radioattive. Non è un atteggiamento responsabile, soprattutto perché possediamo i mezzi tecnici per farlo. Le scorie radioattive sono stoccate in strutture temporanee, che non rappresentano una soluzione definitiva al problema. Finlandia e Francia sono le più vicine a una soluzione finale. Per questo è opportuno discutere di una comune legislazione europea, che costringa gli Stati membri ad agire davvero. Le misure di sicurezza che propongo devono basarsi sulle più avanzate tecnologie, su un regolamento forte e indipendente, e su adeguate risorse umane e finanziarie. Naturalmente è fondamentale guadagnare la fiducia dei cittadini. Per farlo, la direttiva prevede la massima trasparenza e modalità di partecipazione pubblica.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *