Questo articolo è stato letto 34 volte

Servizio Civile Digitale: pubblicato il nuovo avviso pubblico

Gli enti no profit, che hanno già perfezionato l’iscrizione all’albo del Servizio Civile Universale, potranno presentare i loro programmi nell’ambito del Servizio Civile Digitale, contemplato dal Piano operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali, parte integrante del Recovery Plan nostrano.

>> CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI.

Trattasi di uno sbocco notevole per gli enti già attivi nell’ambito dell’inclusione digitale: si potrà infatti partecipare in forma diretta, co-progettazione o partnership. Nessuno sbarramento, inoltre, per gli enti che hanno già partecipato all’avviso sperimentale, potendosi infatti candidare ampliando o rinnovando i programmi e i progetti già presentati. Anche gli enti non ancora iscritti all’albo del Servizio Civile Universale potranno partecipare ai programmi presentati dagli enti iscritti, mediante accordi di rete e partnership. A tal fine, sarà prevista una dotazione di ben 2.400 giovani volontari, mentre per la definizione dei nuovi programmi e progetti sarà avviato un percorso di informazione e formazione destinato a tutti gli enti interessati, ampiamente descritto all’interno di un’apposita pagina del portale del Dipartimento per le politiche giovanili. È stato nel frattempo pubblicato il primo bando per la selezione di altri mille giovani volontari, da inserire nel progetto sperimentale composto dai 45 programmi ammessi al finanziamento. Detta partecipazione consentirà l’accesso a un percorso di crescita strettamente digitale rivolto a tutti i cittadini.

>> IL BANDO PER I VOLONTARI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *