Questo articolo è stato letto 44 volte

Scuola, l’obbligo dei vaccini ai bambini: la mappa delle Regioni

Fonte: La Repubblica

Si riaprono le scuole e si fanno i conti con le nuove norme sull’obbligo delle vaccinazioni. L’approccio non è uniforme: tra regole diverse, chi ha mandato alle famiglie mail o lettere, chi ha previsto rinvii, chi è partito già un anno fa o ha organizzato controlli a casa. Ecco come comportarsi, cosa accade, cosa è previsto a seconda di dove si vive.

Piemonte
La Regione ha già inviato alle famiglie di tutti i bambini non in regola delle lettere con gli appuntamenti fissati per fare i vaccini mancanti, che vanno portate a scuola. Chi li ha già tutti, invece, non riceve niente e deve limitarsi a consegnare alle scuole i documenti o l’autocertificazione utilizzando un modulo che si scarica dai siti delle Asl e della Regione. Già spedite 61mila lettere ai genitori inadempienti.

Liguria
Già 55mila lettere recapitate alle famiglie con figli fino a 6 anni per attestare lo “stato di adempienza vaccinale”. A quelle non in regola (circa il
10%) è stato proposto un appuntamento entro il 10 settembre. “Nessun bambino deve rimanere fuori”, dice l’assessora alla Sanità, Sonia Viale. Dopo questa fase, l’assessorato si occuperà in modo analogo dei ragazzi in età di scuola dell’obbligo….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *