Questo articolo è stato letto 2 volte

Salute, intesa tra Governo e Regioni: ​”Vaccini obbligatori per bambini di nidi e materne”

Fonte: Il Messaggero

Una legge che, dopo 18 anni, ristabilisca l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso dei bambini ai nidi e alla scuola materna, su tutto il territorio nazionale. Su questo obiettivo, da realizzare in tempi brevi, si sono confrontati il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e gli assessori delle Regioni e delle Province autonome. Non è un accordo, ha precisato il ministero della Salute, ma un percorso che sembra però ormai tracciato con un forte supporto delle Regioni, che porterà il ministro della Salute a confrontarsi con il Ministro dell’Istruzione e della ricerca scientifica e degli altri colleghi di Governo, per andare appunto avanti sulla formulazione e presentazione di un provvedimento nazionale.

Le parti si erano viste mercoledì scorso e sul tavolo c’era l’avvio del nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2017-19. Entusiasta il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi, che aveva definito «storico» quanto deciso, cioè portare avanti una legge per eliminare le disparità attualmente esistenti tra le Regioni in tema di vaccinazioni. Ricciardi aveva anche sottolineato come «l’intesa» era stata raggiunta «all’unanimità». Ci sono state infatti delle regioni, come Emilia, Friuli Venezia Giulia e Toscana, ha spiegato, «che sono state più coraggiose e per prime hanno deciso per l’obbligatorietà delle vaccinazioni, ma ora si decide di prendere un’iniziativa a livello nazionale e questo è storico»….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *