Questo articolo è stato letto 64 volte

Richieste accesso ai benefici previsti dal SIA sul portale INPS

Accesso ai benefici previsti dal SIA sul portale dell’INPS

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali segnala che a partire dal 31 gennaio 2017 sono disponibili sul portale dell’INPS i file excel con gli esiti delle richieste di accesso ai benefici previsti dal SIA.
Per accedere al portale dell’Istituto si ricorda quanto specificato dall’INPS nel messaggio 30 agosto 2016, n. 3451 “[…]l’accesso al servizio SIA sul portale dell’Istituto avviene con PIN Inps (o CNS, Carta Nazionale dei Servizi). Si ricordano le fasi previste per la richiesta ed il rilascio del PIN:
– il modulo Richiesta PIN individuale.pdf andrà completato in ogni sua parte, firmato da ogni operatore richiedente e, per approvazione, dal Legale Rappresentate dell’Ente o da un suo facente funzioni o dall’Amministratore Utenze, se precedentemente nominato;
– ad ognuno di tali moduli andrà allegata la fotocopia del documento d’identità dei relativi sottoscrittori;
– presentazione all’Agenzia INPS di competenza della richiesta debitamente sottoscritta allegando copia dei documenti di identità;
– il funzionario INPS, dopo aver identificato il latore della richiesta, registrerà le informazioni presenti sui moduli di richiesta ed assegnerà ad ogni nominativo una busta chiusa numerata contenente il PIN;
– il funzionario INPS annoterà il nome dell’operatore sulla relativa busta PIN assegnata e, nel consegnarle al richiedente, farà sottoscrivere “per ricevuta” i relativi moduli di richiesta;
– il latore della richiesta garantirà la consegna della busta chiusa contenente il PIN ad ogni rispettivo richiedente.

Agli operatori che avessero già un PIN dispositivo per altre finalità non ne verrà assegnato uno nuovo, ma verrà esteso il profilo autorizzativo di quello già in possesso con l’aggiunta della specifica autorizzazione.
Al fine di agevolare l’iter autorizzativo degli operatori già in possesso di un PIN dispositivo è possibile recapitare i moduli e i documenti sopra richiesti alla sede INPS di competenza anche via PEC (non con email ordinaria). La sede INPS provvederà ad estendere il profilo autorizzativo degli operatori e a darne conferma all’Ente richiedente. Non è possibile richiedere e attribuire nuovi PIN tramite PEC ma solo estendere il profilo di PIN già in possesso degli interessati.
Il caso di richiesta di autorizzazione al servizio di una CNS ricade nella fattispecie di estensione di un PIN già in possesso dell’operatore. Il servizio è già abilitabile presso le sedi INPS.

Leggi anche SIA: i finanziamenti ai Comuni per migliorare la qualità dei servizi sociali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *