Questo articolo è stato letto 330 volte

Revisione straordinaria delle partecipazioni pubbliche

Sono disponibili a partire da oggi 27 giugno, le nuove funzionalità del portale del Dipartimento del Tesoro che consentiranno alle Amministrazioni pubbliche di comunicare l’esito della revisione straordinaria delle partecipazioni, prevista dal Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (art. 24 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175 come modificato dal decreto legislativo “correttivo”). L’operazione, che si inserisce nel quadro più ampio della revisione della spesa, è volta a razionalizzare e valorizzare le partecipazioni pubbliche che rappresentano una delle componenti dell’attivo delle amministrazioni pubbliche insieme, tra l’altro, agli immobili e alle concessioni.
Il sistema resterà aperto per l’invio delle comunicazioni fino al prossimo 31 ottobre 2017, fermo restando l’obbligo per le amministrazioni di adottare i provvedimenti motivati di ricognizione entro la scadenza del 30 settembre 2017, così come previsto dal decreto “correttivo”. La comunicazione è obbligatoria anche nel caso di non detenzione di partecipazioni.
L’invio dei dati relativi alla revisione straordinaria delle partecipazioni avverrà attraverso le nuove funzionalità sviluppate dal Dipartimento del Tesoro del MEF all’interno dell’applicativo già in uso per l’annuale rilevazione delle partecipazioni detenute dalle pubbliche amministrazioni. Le istruzioni per la revisione straordinaria verranno pubblicate sul sito Internet del Dipartimento (www.dt.mef.gov.it).

>> CONSULTA IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DEL MEF DATATO 23 GIUGNO 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *