Questo articolo è stato letto 0 volte

Pubblica amministrazione digitale: MiaPA vince il premio Open Data della rivista E-Gov

La rivista E-Gov ha attribuito il Premio speciale Open Data a MiaPA, in quanto “primo esperimento di social check-in in ambito pubblico, teso a recepire le dinamiche del cosiddetto ‘Governo 2.0’ e a promuoverle anche presso altre amministrazioni centrali e locali”. Primo consapevole tentativo di open data da parte di un’amministrazione centrale, MiaPA è stata lanciata nello scorso ottobre dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione in collaborazione con ForumPA, FormezPA e Mobnotes. Al momento consente – tramite un pc o uno smartphone – di effettuare il check-in on-line, trovare l’ufficio pubblico più vicino, conoscere i giudizi espressi dagli altri utenti, esprimere una valutazione e lasciare un commento sul servizio ricevuto. Fortemente voluta dal ministro Renato Brunetta, MiaPA introduce per la prima volta in Italia il concetto di open data nella pubblica amministrazione. Il database che raccoglie gli indirizzi delle singole amministrazioni viene rilasciato sotto apposita licenza “creative commons” per permettere a chiunque – cittadino, associazione o azienda – di riutilizzare i dati per realizzare nuovi servizi di pubblica utilità. MiaPA unisce quindi le logiche dell’open government data a un utilizzo innovativo dei social network, in particolare di quelli dedicati alla geo-referenziazione degli utenti. Ad oggi conta 50.000 indirizzi pubblici inseriti in formato aperto e geo-localizzati, che vanno a costituire una vera e propria mappa dei servizi pubblici arricchita dai commenti degli utenti. La banca dati continuerà a essere incrementata nei prossimi mesi, sino a raggiungere l’obiettivo dei 100.000 Point of Interest (POI).
Dallo scorso 14 aprile MiaPA si trova all’interno del nuovo portale degli Italiani (www.lineaamica.gov.it), realizzato da Palazzo Vidoni in collaborazione con FormezPA e DigitPA con l’obiettivo di offrire un punto di accesso unico a tutti i servizi della PA disponibili online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *