Questo articolo è stato letto 0 volte

Prorogato il DUP al 31 ottobre 2015

La Conferenza Stato-città ed autonomie locali ha espresso parere favorevole sul decreto che differisce dal 31 luglio al 31 ottobre 2015 il termine di presentazione da parte degli Enti locali del Documento unico di programmazione (DUP), che è il nuovo documento di gestione contabile per gli Enti locali introdotto, dal corrente anno, dalla legge di stabilità 2015 >> il report della Conferenza Stato-città ed autonomie locali

La legge di stabilità 2015, innovando in tema di programmazione finanziaria degli Enti locali, ha stabilito che gli Enti locali ispirino la propria gestione al principio della programmazione e che a tal fine presentino il DUP entro il 31 luglio di ogni anno ed approvino il bilancio di previsione entro il 31 dicembre, riferiti ad un orizzonte temporale almeno triennale. Il bilancio preventivo è elaborato sulla base delle linee strategiche contenute nel DUP. 

Considerato che il termine del 31 luglio 2015 per la presentazione del DUP, coincide quasi con il termine per la deliberazione del bilancio di previsione del 2015, che è stato differito al 30 luglio 2015 con decreto del 13 maggio 2015 – la Conferenza Stato-città ed autonomie locali ha ritenuto necessario differire al 31 ottobre 2015 il termine per la presentazione del DUP, al fine di consentire una corretta attività di programmazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *