Questo articolo è stato letto 354 volte

Privacy: a breve i controlli previsti dal piano semestrale del Garante

Garante Privacy

Sono già iniziati i controlli previsti dal Piano semestrale del Garante della Privacy per accertare il rispetto degli obblighi sanciti dal Regolamento UE 2016/679; tale attività ispettiva, diretta anche agli Enti locali, è attuata grazie alla collaborazione del nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di Finanza. Al riguardo, il corso “Come affrontare la visita ispettiva del Garante privacy presso una Pubblica Amministrazione“, in programma a fine marzo, è stato ideato per scongiurare le importanti sanzioni previste per gli Enti inadempienti.

Le sanzioni

Gli Enti pubblici, in quanto titolari di trattamenti dati, potranno essere sottoposti a ispezione. È bene dunque precisare i parametri che governano l’attuazione dell’apparato sanzionatorio, quali ad esempio la platea dei soggetti coinvolti nella violazione, la pervasività delle condotte, la durata della violazione e le condizioni economiche del Titolare del trattamento dati. Le sanzioni, già comminate a diversi Enti pubblici, possono arrivare fino a un massimo di 20 milioni di euro, e non va dimenticato il diritto di chiunque a ottenere il risarcimento del danno subito, ogni qual volta vi sia stata una violazione delle disposizioni del GDPR da parte del titolare o del responsabile del trattamento.

Il corso

Assicurare il buon esito della verifica ispettiva, mediante l’individuazione dei punti deboli della propria organizzazione e la successiva predisposizione di misure di adeguamento, è l’obiettivo del citato corso online, presentato da Formazione Maggioli, in programma martedì 23 marzo 2021 dalle ore 15.00 alle 16.00. La simulazione della verifica ispettiva si concentrerà sui principali aspetti oggetto della verifica e sui criteri di giudizio di conformità alla normativa, per poi illustrare le conseguenze in caso di mancata conformità. La partecipazione all’evento è gratuita, mentre la gestione dello stesso sarà affidata alla Dott.ssa Gloriamaria Paci, Presidente dell’Associazione Protezione diritti e libertà privacy, pubblicista, docente e consulente privacy nel settore pubblico e privato nonché RPDP per diversi enti, e al Dott. Luca di Leo, a sua volta consulente, pubblicista, docente e RPDP.

>> TUTTE LE INFORMAZIONI PER ISCRIVERSI AL CORSO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *