Questo articolo è stato letto 2 volte

Premio e-Gov 2011: le p.a. virtuose vincitrici

Conferiti dal Gruppo Maggioli i premi e-Gov 2011 alle pubbliche amministrazioni virtuose in occasione del convegno “Amministrazioni Intelligenti che cambiano il Paese: tecnologie e idee per l’efficienza delle organizzazioni e per migliorare la qualità dei servizi e la trasparenza”, organizzato con la collaborazione di Accenture, Siav, Dell, Flex CMP-Idea Futura e SAP.

L’importante riconoscimento, giunto alla VII^ edizione, ha così in risalto i casi eccellenti tra le p.a. centrali che nel corso del 2010 hanno attivato progetti innovativi di e-government, migliorando la qualità e la trasparenza dei servizi erogati, suddividendo i premi in tre diverse categorie.

Cat. A: Siti web per l’informazione e il dialogo con l’utenza
I vincitori:

  • Il Ministero dell’Interno al quale è stata riconosciuta un’ottima architettura e capacità di offrire un’informazione ricca e di qualità, il tutto in un aspetto grafico semplice la cui caratteristica peculiare è l’usabilità;
  • Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il progetto Cliclavoro, un portale informativo sul mondo del lavoro e un punto di accesso alla Rete nazionale dei Servizi per il Lavoro ben integrato con i canali web 2.0 di comunicazione verso l’utenza al quale si rivolge. Al progetto è stato riconosciuto l’impegno a creare una struttura user friendly dal design intuitivo, così da garantire la massima fruibilità dei contenuti e l’usabilità dei servizi;
  • Anas con il progetto VAI “Viabilità minuto per minuto”, che mette a disposizione un utile portale informativo in grado di combinare contenuti istituzionali e contenuti dinamici sulla mobilità. Importante l’impegno di Anas, per costruire il nuovo sito, nel seguire la “Legge Stanca” e quindi essere in regola con le vigenti norme in materia di usabilità ed accessibilità, tanto da ottenere il logo del CNIPA.

Cat. B: Portali interattivi per l’erogazione dei servizi on line
I vincitori:

  • L’INPS, perché considerato un utile portale istituzionale interattivo in cui è presente un’ampia gamma di servizi online, capace di gestire un numero consistente di transazioni;
  • I Beni Culturali per il progetto di Applicazione Telefonia Mobile i-Mibac Top 40, un’applicazione che rappresenta una finestra aperta sui beni culturali del nostro Paese di facile utilizzo. L’obiettivo è valorizzare in modo diretto e semplice il patrimonio culturale italiano offrendo la possibilità di esplorare le informazioni di 40 tra i musei e le aree archeologiche più visitate d’Italia.
  • La Polizia di Stato con il progetto Passaporto Online, un servizio fruibile da web di estrema semplicità integrato da servizi di assistenza supplementari su canali complementari come il call center, che permette di abbattere la burocrazia ed il tempo perso a fare la fila.

Cat. C: Progetti per l’efficienza organizzativa e la qualità
I vincitori:

  • Il Ministero del Lavoro con il Progetto Sistema Informativo Gestione Monitoraggio ed Audit per la digitalizzazione delle procedure operative che ha ottenuto notevoli risultati in termine di performance e qualità del servizio offerto.
  • Il Ministero dell’Agricoltura con Leaderbook, un Social Network di Rete Rurale che consente il coordinamento e la collaborazione inter-organizzativa mediante un sistema digitale e una moderna logica di community.
  • Il Ministero dell’Economia e delle Finanze con il progetto per la digitalizzazione del Dipartimento del Tesoro che ha ottenuto sensibili ed importanti cambiamenti organizzativi e procedurali portando alla gestione informatizzata dei documenti e dei processi amministrativi come previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale. Un lavoro diretto dall’Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) del Dipartimento del Tesoro di concerto con la Consip e la collaborazione di Accenture in qualità di partner tecnologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *