Questo articolo è stato letto 1 volte

Portofino batte Basiglio grazie ai «nuovi ricchi»

Fonte: Il Sole 24 Ore

I più ricchi d’Italia (almeno per il fisco) quest’anno si godono il panorama del Golfo del Tigullio. È Portofino il Comune in cui nel 2014 è stato dichiarato il reddito più alto: 51.403 euro di imponibile medio, per ciascuno dei 336 contribuenti censiti dalle Finanze. Cade così il primato di Basiglio, piccolo centro alle porte di Milano che comprende anche «Milano 3» e che ora con i suoi 42.424 euro si deve accontentare del secondo posto davanti a Cusago, altro piccolo centro nelle campagne intorno a Milano (35.735 euro).

Attenzione, però: il balzo di Portofino – che l’anno prima era decimo – dipende con ogni probabilità da uno o più super-contribuenti che hanno preso la residenza nel Comune, portando l’imponibile Irpef da 10,7 a 17,2 milioni. Nei piccoli centri, d’altra parte, sono i singoli a spostare l’ago della bilancia. Vedi l’esempio di Lajatico, 1.300 abitanti a una quarantina di chilometri da Pisa, dove da qualche anno è tornato a risiedere Andrea Bocelli. Nell’ultimo anno d’imposta il Comune è passato dal 38° al 6° posto e l’imponibile è cresciuto da 27,7 a 34,4 milioni. 
Non è un caso, d’altra parte, che tra i primi dieci Comuni d’Italia ce ne siano solo due che hanno più di 10mila contribuenti: Segrate (ottavo) e Arese (nono). Per il resto, da Torre d’Isola (Pavia) a Pino Torinese, da Campione d’Italia a Vedano al Lambro (Monza e Brianza) nella top tenprevalgono i centri minori.

Tra i Comuni con i redditi più bassi, invece, si scoprono tre paesini abbarbicati sulle Alpi, non troppo lontani dal confine con la Svizzera. Cavargna e Val Rezzo, in provincia di Como, distano solo pochi chilometri l’uno dall’altro, hanno 200 contribuenti in tutto e un reddito medio che non arriva a 6.500 euro. Il terzo Comune più povero, invece, è Cursolo Orasso, nel Verbano Cusio Ossola, un’ottantina di contribuenti e un imponibile medio di 7.092 euro. Ma qui pesa il fattore “spopolamento”: se si scorrono i dati delle Finanze, mano a mano che i Comuni si fanno più grandi, cominciano ad apparire – e a prevalere – le città del Sud .

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *