Questo articolo è stato letto 54 volte

Politiche e servizi di asilo (Siproimi): modalità di accesso degli Enti locali al Fondo nazionale

Politiche e servizi di asilo (Siproimi): modalità di accesso degli Enti locali al Fondo nazionale

Come segnalato già ieri su queste pagine è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale (Serie Generale, n.284 del 4 dicembre 2019) il decreto del ministro dell’Interno 18 novembre 2019 sulle modalità di accesso da parte degli Enti locali ai finanziamenti del Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo per la predisposizione di servizi di accoglienza nei confronti di cittadini stranieri titolari di protezione internazionale, minori stranieri non accompagnati e altre categorie indicati dall’art. 1 (Siproimi). Con il medesimo decreto sono approvate le “Linee guida per il funzionamento del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (Siproimi)”, allegate al decreto (Allegato A).

Gli Enti locali interessati all’attivazione di servizi di accoglienza devono presentare al Ministero dell’InternoDipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione le proposte progettuali, che vengono poi valutate ed eventualmente approvate da una commissione. I progetti approvati, la prosecuzione di quelli già avviati e l’ampliamento dei posti sono ammessi a finanziamento con decreto del ministro in relazione alle esigenze di accoglienza e nei limiti delle risorse del Fondo nazionale, in base a quanto prevedono le Linee guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *