Questo articolo è stato letto 379 volte

Piccoli Comuni senza segretario: l’allarme cresce

Piccoli Comuni senza segretario: l'allarme cresce

Attraverso comunicato datato 14 ottobre 2019 ANCI Lombardia precisa che in tema di carenza dei segretari comunali l’ultima in ordine di tempo a sollevare la questione è stata il ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, che ha avanzato proposte per favorire le assunzioni nei Piccoli Comuni, in cui l’assenza cronica di personale disposto a rivestire il ruolo di segretario sta mettendo a rischio sopravvivenza realtà locali già minate da alti tassi di abbandono e spopolamento. Quello del segretario comunale è un ruolo complesso e allo stesso tempo strategico: svolge compiti di assistenza giuridico amministrativa, assicura la conformità dell’azione amministrativa alle leggi, allo statuto e ai regolamenti. Sovraintende inoltre allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l’attività. Nei Piccoli Comuni si occupa anche dei rogiti e recentemente ha assunto la carica di funzionario anti corruzione.

Mezza Italia è senza segretario comunale

Il fenomeno investe tutta l’Italia, da Nord a Sud, con punte in Abruzzo (61%), Liguria (58%), Piemonte e Lombardia (56%) e ha raggiunto dimensioni molto rilevanti: le sedi senza un titolare sono 1.729 sulle 4mila negli enti sotto i 10mila abitanti. A seguito di fusioni accade che ognuna riunisca spesso più di un municipio: da qui la stima che un comune su due sia scoperto. Blocco delle assunzioni e lentezza del processo di selezione per il ruolo (fino a 5-6 anni) hanno determinato una situazione alla quale si cerca ora di porre rimedio con un piano di azioni diversificate.

Le azioni in programma: assunzioni facili e un segretario per più Comuni

– Entro fine anno si svolgeranno le prove del corso-concorso per l’assunzione di 291 segretari e l’esecutivo garantisce che è già stato “programmato l’avvio di un’ulteriore selezione di 171 segretari”.
– Elaborazione di procedure di immissione accelerate per il prossimo corso-concorso
– Una rivisitazione delle modalità di convenzione tra i comuni in materia di segreteria associata

Si ipotizza anche la creazione di piccoli ambiti territoriali nei quali un segretario svolga le funzioni per una pluralità di Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *