Questo articolo è stato letto 7 volte

Per i comuni dell’Emilia Romagna in arrivo contributi a fondo perduto

Fonte: Italia Oggi

Contributi fino al 70% a fondo perduto per aiutare il turismo in regione Emilia Romagna, per sostenere la realizzazione e valorizzazione degli itinerari turistici ed enogastronomici. Sono beneficiari della misura gli enti locali, organismi di gestione degli itinerari, ed enti di gestione dei parchi aderenti, alla data di scadenza di presentazione della domanda di aiuto, agli itinerari di cui alla legge regionale 23/2000. Le domande devono essere fatte alle singole province di appartenenza, che hanno promulgato l’apposito bando. La prossima scadenza è fissata al 1° luglio 2011. Sono ammesse all’aiuto le tipologie di intervento volte alla valorizzazione e implementazione di itinerari turistici ed enogastronomici ai sensi della legge regionale 23/2000, in particolare sono ammissibili: segnaletica, relativa al circuito, stradale e turistica; predisposizione di locali per la conoscenza e la degustazione di prodotti tipici locali; recupero e sistemazione di edifici rurali compresi quelli nei centri abitati dei comuni interessati dalla misura, da destinare a centri di formazione/informazione, piccola attività ricettiva (rifugi escursionistici, ostelli e locande); la progettazione, realizzazione e commercializzazione di servizi turistici. Gli interventi sono finalizzati a scopi collettivi di valorizzazione territoriale perseguiti dai progetti di sviluppo degli itinerari riconosciuti e pertanto non possono essere generatori di entrate nette. Sono ammissibili le spese relative a interventi di recupero e sistemazione di edifici: opere murarie, consolidamenti e opere strutturali, serramenti, coperture, impiantistica, finiture; attrezzature, anche informatiche, e arredi per l’allestimento dei locali; progettazione e realizzazione di prototipi per la promozione e commercializzazione di servizi turistici; spese generali e tecniche per un massimo del 10% della spesa ammissibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *